giovedì 20 agosto 2015

L'amico ritrovato

Qualcuno l'ha definito un piccolo capolavoro ed ha perfettamente ragione, è piccolo perchè sono solo un centinaio di pagine che si leggono tutto d'un fiato. Eccezionale tutto e soprattutto il finale, due righe che spiegano tutto! Un'amicizia messa in dubbio dalla pazzia del nazismo.

4 commenti:

Paola Sanguinazzi ha detto...

Meravigliosa immagine di copertina! Amo Egon Shiele e a occhio e croce mi sembra una sua opera. Ciao Marco.

Paola Sanguinazzi ha detto...

Rettifico "Schiele". Ciao.

marcaval ha detto...

Esattamente "Deux garchons" del 1910 di Egon Schiele, stessa scuola di Klimt, decisamente bello e appropriato anche per il favoloso libro di cui fa da copertina.
Un bacione :-)

Paola Sanguinazzi ha detto...

... inconfondibile per me ; ) grazie per la conferma. Un bacione anche a te.