lunedì 29 giugno 2020

Storia di un boxeur latino

A me non piacciono troppo le biografie, ma questo libro di Gianni Minà è più un raccoglitore di ricordi, un insieme di personaggi favolosi che hanno caratterizzato il dopoguerra. Un libro che si legge molto bene e da cui esce la storia di un grande giornalista e di un grande uomo, un eterno romantico che ha saputo raccontare storie senza mai piegarsi al potere.

Presidio kurdo a Parma








Frangipane


domenica 28 giugno 2020

Una foto per Vaio : il finale!

L'articolo della Gazzetta di Parma (clicckabile!) segna la conclusione dell'ottima, originale, culturale ed efficace iniziativa "Una foto per Vaio" che ha contribuito ad una donazione di 3000 euro. Tutta l'iniziativa è sempre ben documentata sul sito ufficiale https://unafotopervaio.blogspot.com/ .

I cazzari del virus

Andrea Scanzi ci propone una specie di diario dei mesi della pandemia con il suo solito sarcasmo ma anche con lucida attenzione e con un finale profondo dedicato ai tanti "nonni" che c'hanno lasciato in questo periodo. Son pagine critiche verso una certa politica sciacallesca e cialtrona ma anche positive nel raccontare il comportamento della maggioranza dei cittadini italiani. Un libro che si legge in un'oretta!

Anno 2020 - parte 26

La destra italiana ha votato contro la risoluzione antirazzista in parlamento europeo, ma guai a farlo notare ai suoi elettori!
Leggevo che in India ci si aspetta il picco dei contagi dopo la metà di luglio. una notizia decisamente inquietante, che spero sia decisamente smentita dai fatti. Così come c'è da sperare che si attenuino le forti preocupazioni di quei virologi, peraltro molto seri, che segnalano come non buona l'oscillazione dei dati che arrivano dalla Lombardia.
Sconcertanti le notizie dal Brasile dove il coronavirus sta facendo una strage mentre i sostenitori di Bolsonaro ne approfittano per distruggere l'Amazzonia.
Verrà ucciso l'orso che si è avvicinato a due cacciatori, in un mondo più normale ci si aspetterebbe il contrario. 

Verdi a Villamar









venerdì 26 giugno 2020

giovedì 25 giugno 2020

Ma perchè siamo ancora fascisti?

Un ottimo libro di storia, il secondo che leggo di Francesco Filippi, che racconta i settantanni del dopoguerra in Italia, un lungo periodo in cui non si è mai affrontato veramente il periodo fascista, un po' grazie al fatto che buona parte del regime è rimasta al suo posto anche nel periodo repubblicano e un po' grazie alla censura culturale che ha preferito aiutare a consolidare la figura dell'italiano come brava persona. Un libro da leggere con molta attenzione.

Rigoletto


mercoledì 24 giugno 2020

Libertà per Sanaa Seif


Il borghese Pellegrino

Marco Malvaldi ci regala un buon giallo ambientato a fine diciannovesimo secolo e abbastanza divertente. Non mancano i richiami storici, soprattutto ai rapposti tra Italia e impero ottomano, e ancor di più quelli gastronomici. Un libro leggero consigliabile con il caldo di questi giorni.

Pubblicizzare in Nicaragua - parte 2







martedì 23 giugno 2020

Fare fuoco

L'ho comprato per caso sabato e ho impiegato la domenica per leggere questo libro di Daniele Garbuglia. E' la storia di un ragazzo che vuole cambiare il mondo e decide di entrare nelle brigate rosse. E' la storia dei suoi dubbi e delle sue debolezze, e della vita insieme ai due compagni tra cui spicca Anita.

Faccie di Bosa





lunedì 22 giugno 2020

L'estate di Piera

Giampaolo Simi non delude e si inventa un giallo teatrale con l'aiuto della grande attrice Piera Degli Esposti. Ne esce fuori un libro accattivante, che ne approfitta per farsi un giro nelle pessime anticamere del potere, e attraverso il personaggio shakesperiano di Riccardo III tiene avvinti i lettori fino all'ultima pagina. Tra gli altri è indimenticabile il personaggio di Dolores!