domenica 30 ottobre 2016

Anno 2016 - parte 44

Ennesimo tentativo di controllare e censurare il web, con la scusa di combattere il cyberbullismo il governo sta cercando di far passare una legge in cui le cose che non si possono scrivere e pubblicare sono molto discrezionali. Certamente sono in buona fede!!!
I soldi sono sempre in cima ai pensieri della maggioranza e la fiducia nel prossimo è ai minimi storici!
La Fuji mirrorless diventa sempre di più un sogno.
Fantastico investire il proprio futuro in un cane da tartufi.
L'iniziativa di regalare libri durante una partita di serie A è stata positivamente sorprendente ... quasi sconvolgente!!
Se gli eroi moderni italiani sono quelli che in Romagna hanno bloccato le strade per impedire che arrivassero una dozzina di donne e alcuni bambini profughi siamo veramente oltre la frutta!!
Ottima partenza della rassegna Incontri di viaggio a Fidenza, circa 60 persone e io ovviamente ne vorrei anche di più ... ma intanto mi hanno già offerto la collaborazione con un nuovo locale.
Donna si presenta in banca e chiede di prelevare 300 Euro, "prego, si accomodi" - "No io non entro me li deve portare fuori lei!!". !!
C'è chi festeggia il 99^ anniversario della Rivoluzione russa.
Terremoto in Italia centrale ... crolla un nuovo ponte in Brianza!! Ah la geografia!
Vincere con la Juventus è sempre un gran piacere, ma magari se la partita dopo non ne prendi tre è anche più piacevole!
Due passi per Fidenza fanno sempre benem servono per scoprire la nuova piazzetta che sostituisce il vecchio forno comunale, per ammirare la stupenda mostra pittorica di Rino Sgavetta, per sapere che inizierà un cineforum dedicato al rapporto tra bambini e resistenza, serve per ridere e scherzare!!

Fotografa giapponese


sabato 29 ottobre 2016

E' iniziata la rassegna di Fidenza

Bello l'inizio della rassegna "Incontri di viaggio" a Fidenza con almeno 60 persone presenti a fine serata. Si è anche dovuto insistere per mandare a casa le ultime persone che si erano fermate a chiacchierare così ci siamo trasferiti alla Locanda del Pellegrino per continuare a parlare di viggi mischiandoci con i ragazzi che stavano festeggiando i 99 anni dalla Rivoluzione russa! Si è parlato di Burkina Faso, di animismo, di Africa conquistata dai cinesi, del grande Thomas Sankara e in generale di cultura di viaggio, grazie alle stupende immagini di Bruno Pepoli, grande e alto viaggiatore bolognese. Si continua venerdi con l'Orissa di Antonio Cosi e l'Oman di Paolo Mazzoni.

Il Programma della rassegna "Incontri di Viaggio a Fidenza".

Biblioteca tibetana


giovedì 27 ottobre 2016

Se ti abbraccio non aver paura

E' la storia di un padre che organizza un viaggio in America con il figlio autistico, in pratica una storia d'amore on the road. Un avventura in cui il viaggio diventa lo scopo per cercare di capirsi. Un'esperienza emozionante. Si attraversano gli Stati Uniti, il Messico, il Guatemala per poi andare a finire in Brasile. E' la vera storia di Andrea e Franco Antonello raccontata magistralmente da Fulvio Ervas, autore che dovrò sicuramente approfondire.

Posizione yoga


mercoledì 26 ottobre 2016

La grazia del demolitore

Finalmente è arrivato il nuovo lavoro del fantastico Fabio Bartolomei. Tra speculazioni edilizie e figli di papà si dipana l'incredibile storia che ruota attorno alla vita di una ragazza cieca. Come al solito c'è da ridere fragorosamente e da riflettere. Eccezionali i protagonisti sia prima che dopo l'improvviso cambiamento , ci sono colibrì che volano, tango irresistibili, sesso droga e rockn'roll ma soprattutto c'è tanta umanità che all'improvviso viene a galla. Non si può fare a meno di leggerlo, di divertirsi e poi di sedersi a pensare. Qualcuno la definisce commedia all'italiana, per me è un metodo geniale di descrivere la nostra società!

Angoli di Cortona








martedì 25 ottobre 2016

Serenata senza nome

Affermare che è un bel giallo corrisponde al vero ma è decisamente riduttivo. E' il mio primo impatto con il commissario Ricciardi che si muove nel ventennio fascista a Napoli, e mi appassiona sempre più a DeGiovanni. Affascinante il personaggio del pugile innamorato e romantico che si mette contro il regime fascista. Romantica la storia d'amore non dichiarata contro le conbenzioni del passato. E' un bel quadro di una società che sta mutando e che cerca di rimanere ancorata a sogni e principi. Scorre il romanze sulle note di una canzone struggente!

L'isolotto



lunedì 24 ottobre 2016

Capire l'India

Non è facile, forse è impossibile. Ci si può farne un'idea, andandoci e tornandoci, mettendosi sempre in gioco e in discussione. Abbandonando la propria fretta e le proprie convinzioni, capire i sorrisi di chi non ha niente e fatica in modo disumano solo per mangiare lenticchie, capire chi si inventa qualcosa per arrivare a sera, capire chi si perde nella spiritualità e chi si perde e basta. Tanti ne scrivono, tanti riportano le loro esperienze e le loro conclusioni, tanti ci ritornano, tanti la vedono solo come un film, tanti non vogliono capirla ma vogliono solo raccontarla, tanti invece ci si vogliono confrontare per capire la propria anima trasandata. Noi occidentali abbiamo vizi e abitudini che ci sembrano dovuti senza capire il prezzo che altri pagano per farci stare bene ... forse questo è il messaggio degli slums. Ma loro sorridono sempre. Vagando per Varanasi mi sono tornati in mente amici e persone fondamentali che non ci sono più, ho ricordato i loro insegnamenti detti e non detti, i loro consigli.Ma forse adesso ho capito ,,, esplorare l'India è esplorare se stessi ... quando l'hai capito ti arriva l'illuminazione: non devi capire l'India devi capire te stesso, la tua anima e le tue sensibilità rendendone conto solo a te e a chi ti vuole o ti ha voluto bene! E sotto sotto mi torna in mente un capolavoro di Tabucchi "Notturno indiano".

Tazze colorate


domenica 23 ottobre 2016

venerdì 21 ottobre 2016

Burkina Faso a Fidenza

Primo incontro della rassegna "Incontri di viaggio" a Fidenza.
Il Burkina Faso illustrato da Bruno Pepoli, ex-Macello ore 21.
Burkina Faso conosciuta ai non più giovani come ALTO VOLTA , è un Africa molto poco conosciuta ma piena di sorprese. I famosi Tuareg , gli sconosciuti Peu , la moschea di fango essiccato , fiumi sacri ridotti come una discarica occidentale , ma soprattutto è il paese del più grande presidente d'Africa, Thomas Sankara , assassinato dal suo piu' grande amico tanti anni fa.

Tokyo National Museum


giovedì 20 ottobre 2016

Da Varanasi a Ujjain, le città sante.

Non è la Varanasi che conoscevo ma il fascino è sempre altissimo, vagare per i suoi vicoli con vacche sacre e odori forti è sempre un incaantesimo.In treno  ci trasferiamo a Vidisha. Esperienza già fatta ma sempre interessante poi è la volta delle grotte antiche di Udaigiri e soprattutto della vecchia Sanchi con i suoi stupa immensi e la tanta gente vestita di bianco che prega. La meta più ambita è Ujjain, altra città santa, ghat pieni di gente e puja al tramonto più partecipata e vissuta, i brahmini mi abbracciano prima di far ruotare il fuoco. Mi perdo tra i templi con tanto fuoco, balli e percussioni. Tuc tuc a basso prezzo per rientrare.

La porta


martedì 18 ottobre 2016

Varanasi

Arrivare a Varanasi, una volta detta Benares, c'è voluta una vita un po' per la strada lunghissima un po' per strane deviazioni che ci hanno costretto a deviare in campagna. Ore e ore di viaggio e poi finalmente l'incasinatissima città santa di Varanasi e il modo migliore di visitarla è perdervisi, alla faccia dei turisti che hanno paura di puzze e polvere. Certo non si può non fare un lungo giro in barca sul Ganga all'alba e alla sera per ammirare abluzioni e puje ma camminarci in mezzo e poi perdersi per i vicoletti della città vecchia è l'unico modo per vivere veramente questa incredibile città. Nei templi vanno di moda le rasature a zero cosi come in un tempio a Durga dove partono anche balli sfrenati delle donne con i soliti coloratissimi sari. Tra i vicoli rombano moto e non mancano gli incontri con grosse vacche che dormono in strada fino a incontrare un corteo più che immenso di indu seguaci di un guru. La vita sgorga da ogni angolo.

Ciabatte


lunedì 17 ottobre 2016

venerdì 14 ottobre 2016

Nel mare ci sono i coccodrilli

La vera storia di Enaiatollah Akbari. Sarebbe un signor libro d'avventura se non fosse un romanzo biografico, la drammatica storia di un ragazzino afghano costretto per sopravvivere ad andarsene di casa. E per fortuna finisce anche bene. Andrebbe letta dai tanti che odiano i profughi senza conoscerne la storia, ben sapendo che oltre a lui che ce l'ha fatta (in soli quattro anni!!) molti di più non ce la fanno. Dimostra che in mezzo a tanto egoismo e odio si nascondono anche persone per bene.

Guest House illuminata


mercoledì 12 ottobre 2016

La Natura Esposta

Una bellissima storia con un affascinante protagonista, che si trova ad affrontare a modo suo le tragedie del presente. Un artista che non vuole la fama ma che ha una sua chiara idea di sacro. Come sempre Erri ci regala perle di saggezza, utilizzando anche un operaio algerino che sembra un vecchio saggio. La parte coperta della statua è il motore di una storia che ci parla anche di accettazione degli altri e di sè stessi.
"Fare la parte degli incapaci non rende giustizia al nostro creatore. Non è giusto diminuirsi per non disturbare gli altri attorno a noi. Quando tu sei brillante e magnifico incoraggi gli altri ad esserlo anche loro." 
"Ho imparato da voi ad essere nessuno.... "