domenica 29 settembre 2019

Impossibile

Le parole di Erri De Luca sono sempre un arricchimento e forniscono tanto materiale per pensare. Tutto il libro ruota attorno all'interrogatorio di un giovane magistrato ad un anziano attivista politico accusato di omicidio. E dal dialogo escono le convinzioni etiche dello scrittore ed il suo amore e la sua conoscenza della montagna. Notevole la differenza sul concetto di giustizia dello scrittore, da me condiviso, confronto a quello del rappresentante dello stato.

Anno 2019 - parte 39

Ebodiè è un piccolo villaggio camerunense che sta cercando di migliore la propria vita con la tutela della biodiversità delle tartarughe.
Tabiano è un piccolo paesino che ha sempre basato la sua vita sul termale ma non ha mai fatto niente per adeguarsi ai cambiamenti imposti dal progresso. Tra le tante belle cose pare che una autista addetta alle navette e al trasporto bambini nello stesso tempo ne approfitti per fare il corriere in nero con giornali e altro per gli alberghi, è normale così!
Landini è uno dei pochi sindacalisti che mi piace e il suo strano accordo con il primo ministro Conte circa l'attacco all'evasione fiscale è un segnale di speranza.
L'Arabia saudita si apre al turismo ...
Non capisco quelli che ce l'hanno con i ragazzini che scioperano per il clima ... che cosa vi dà fastidio oltre a non tollerare che abbiano maledettamente ragione?
In Giappone un pool (!!) di esperti sta decidendo se versare nell'oceano le acque radioattive di Fukushima.

Kiss a Fidenza


sabato 28 settembre 2019

Al rodi d'na volta 2018

http://www.marcocavallini.it/rodifid3.html
Piccolo report sull'esposizione di auto e moto d'epoca 2018 a Fidenza, in zona mercato. E il 6 ottobre va in onda la 5^ edizione.

La parata

Nel suo ultimo libro l'ottimo Dave Eggers ci racconta la storia dei lavori per terminare una strada in un paese appena uscito dalla guerra. I due protagonisti sono nominati solo per numero, Quattro e Nove, e si prefissano di terminare la strada nei tempi stabiliti in vista di una grande parata.

Birra fredda


venerdì 27 settembre 2019

The Game

La mia prima volta con Alessandro Baricco. Un buon libro che racconta la rivoluzione digitale di questi anni, con l'avvento dello smartphone e i cambiamenti che ha creato nella società. Interessante e con tanti spunti per capire cosa sta succedendo intorno a noi.

Parco de Lencois


giovedì 26 settembre 2019

Chernobyl

Appena tornato a casa dal viaggio nell'est con visita alla zona di Chernobyl, vedo nella vetrina di una libreria di fiducia (Ubik di Sasomaggiore Terme) questo libro e non posso fare a meno di comprarlo e divorarlo. Alla base del libro una visita dell'autore nella Zona alcuni anni fa e poi un divagarsi tra la storia dell'Ucraina con i pogrom degli ebrei e i tanti stupendi libri di autori di quella terra tra cui spicca ovviamente Bulgavov.  Ma al centro la situazione angosciante vissuta durante la visita e la storia di quei giorni con tanti fatti e personaggi che non conoscevo. Un incidente nucleare che ha sicuramente inciso a cambiare la storia.

Felicità sdentata


mercoledì 25 settembre 2019

martedì 24 settembre 2019

lunedì 23 settembre 2019

domenica 22 settembre 2019

I giorni della rotonda

Un ottimo spaccato della vita nel periodo degli anni'70 e '80, descritto con tre racconti lunghi ambientati a San Benedetto del Tronto ma facilmente assimilabili alla storia di altri paesi italiani. Si parla molto del rapimento e omicidio di Roberto Peci, della drammatica caduta di una generazione nel baratro dell'eroina fino al culto dell'immagine e alle scelte di vita più sicure dell'ultimo periodo. Un altro buon libro di Silvia Ballestra.

Anno 2019 - parte 38

Un ex amministratore delegato della McDonald's è ora a capo di una importante azienda che produce alternative vegane alla carne!
Mancano poche settimane agli imperdibili festeggiamenti di San Donnino!
La frutta secca e candita portata dall'Armenia sta avendo un gran successo, eccezionale l'impatto del vaso di miele con all'interno semi di zucca, gelsi, nocciole, e altri frutti di bosco.
Sempre allibito dell'ignoranza e della maleducazione di questo periodo: stavo chiacchierando con un amico parlando degli anni di piombo e delle stragi degli anni '70 '80 quando non richiesta è intervenuta una donna maledicendo gli attuali sporchi politici e poi quei partigiani che hanno compiuto nefandezze, intervento stupido oltre che non inerente e soprattutto non richiesto! 
Il derby di Milano è sempre la partita più attesa dell'anno.

Saga reale



sabato 21 settembre 2019

Ines e l'allegria

Almudena Grandes ci regala un bel romanzo storico su un'episodio poco conosciuto della storia spagnola: la tentata invasione della valle d'Aran da parte di un gruppo di anti-franchisti. Tanti stupendi personaggi per raccontare la resistenza alla dittatura di Franco, alcuni inventati ma alcuni veri come Dolores Ibarruti. Molto lungo ma interessante anche per capire la politica e i suoi intrighi. Comprendes!

Sguardi colorati



venerdì 20 settembre 2019

Graffiti a Fanzara

La verità sul caso Harry Quebert

Un caso letterario  e comunque un bel giallo pieno di colpi di scena, forse anche troppi che si lascia ben leggere. Ne sentivo parlare da tempo e si è rivelato un buon libro da vacanza. Protagonista un giovane scrittore autore di un buon primo libro e senza idee per scriverne un secondo che diventa l'investigatore principe dell'omicidio di una ragazzina avvenuto circa trent'anni prima.

Ippopotamo in volo


giovedì 19 settembre 2019

Ali


Il mistero della cripta stregata

Un autore, Eduardo Mendoza, che non avevo mai sentito nominare ma che regala un giallo basato sull'assurdo, ma con ottimo ritmo e a tratti decisamente esilarante, ambientato in una surreale Barcellona divisa tra anime perdute e intrighi malavitosi.

martedì 17 settembre 2019

Perchè dollari ?

Quattro racconti dell'ottimo Marco vichi, nel primo compare anche il commissario Bordelli. Sono quattro storie di vita anche tristi ma molto realistiche. Appare come sempre qualche ricordo sulla Resistenza e siorattutto c'è molta morale, cosa che spesso contraddistingue questo autore che tutto è meno che buonista, come me!

Coctail


lunedì 16 settembre 2019

Fine viaggio

E per non farsi mancare mai niente, proprio all'ultima cena mangio qualcosa di avariato in un ottimo ristorante che mi è stato anche molto consigliato. Salgo sul primo aereo sudatissimo e stanchissimo con  anche un ritardo di due ore e arrivo a casa. Sono comunque molto soddisfatto del viaggio e nel finale ho visto forse i paesaggi migliori con gole strepitose e gli ottimi monasteri di Haghpat e Sanahin. Faccio il pieno di frutta secca, e all'aeroporto anche di sigarette quasi a metà di prezzo e dell'amatissima amarula, una specie di crema di whisky sudafricana non distribuita in Italia ma ormai rintracciabile in quasi tutti i duty-free. Che dire l'Armenia è un paese povero con ampli margini di crescita e che annovera forse più cittadini in giro per il mondo che a casa propria. Bei paesaggi e tantissime vecchie chiese e monasteri, molti ricostruiti perchè distrutti o dalle tante invasioni o dai sovietici. Sull'aereo di ritorno da Kyev tante le badanti e le stupende ragazze con destinazione il nord Italia. E una domanda che mi faccio da tempo: perchè ogni volta che rientro a Malpensa mi devo incavolare per la pessima organizzazione e per la maleducazione del suo personale? Va beh torniamo nel belpaese!  

La lunga estate calda del commissario Charitos

Piano piano, e nemmeno troppo, il commissario Charits scaturito dall'ottima penna di Petros Markaris mi ha conquistato. In questa avventura si trova a che fare con il dirottamento di un traghetto su cui si trova anche la figlia e con un serial killer, ma come già in altri libri ha a che fare con il triste passato della Grecia dei collonnelli e del nazifascismo. 

Il tuo vuoto è il mio pieno


venerdì 13 settembre 2019

Da sud a nord

Piove sempre durante la sosta in Nagorno. Piacevole il mercato dove assaggio vari frutti secchi quindi visita a Sushi e al fondamentale monumento simbolo della grande madre con il grande padre. A Tatev volo tra le nuvole sulla più lunga teleferica del mondo, quasi 6000 metri per poi visitare il bel monastero di Novavank in una stupenda valle colorata per poi dedicarmi all'assaggio dei vini, niente male il rosso di Areni. Notte a Yerevan poi finale al nord, prima nella foresta di Dilijan quindi nelle stupende gole del Debed vicino ad Alaverdi. Ad Akhtala vedo i primi strepitosi affreschi in una chiesa, quindi altri nel fantastico monastero di Haghpat collocato in un paesaggio da brividi con immense gole. In questi giorni la maggioranza di turisti incontrata era costituita da armeni provenienti dalle più disparate zone del mondo a testimonianza di una drammatica diaspora.

Arte a Pietrasanta