giovedì 29 luglio 2010

Io non rido e non dimentico

Sabato 31 luglio, ore 15, a L’Aquila (concentramento in piazza D’Armi) si terrà una manifestazione nazionale per riportare l’attenzione su tragedia dimenticata, su cui si consuma tanta propaganda ma che vede una realtà, quella dei territori colpiti dal sisma, in uno stato di abbandono da parte dello Stato.

La torera francese

martedì 27 luglio 2010

Leggere Tiziano Terzani

Sul sito ufficiale tutte le informazioni sull'iniziativa.

lunedì 26 luglio 2010

Mine vaganti

Un misto tra una commedia degli equivoci e un messaggio sull'accettare se stessi, in definitiva un altro piacevolissimo film corale di Ozpetek. Ambientato a Lecce ci racconta del finto perbenismo borghese della provincia italiana. Sempre ottimo Ennio Fantastichini e favolosa l'interpretazione di Ilaria Occhini, che ultimamente avevo già ammirato in "Mar Nero". Si ride e parecchio con picchi durante l'apparizione a sorpresa degli amici. Ottima serata, un'iniezione di buon umore non fa che bene.

domenica 25 luglio 2010

Mercoledì indiano a Parma

Mercoledì 28 luglio alle 21.45 proietterò un audiovisivo con immagini su "Malwa, un viaggio in India centrale" presso il cortile della Biblioteca Civica in Vicolo Santa Maria 5 a Parma. Durante la serata saranno presentate le iniziative dell'Associazione AMURT. La serata è organizzata da ParmaFotografica e inserita nel programma "In viaggio con la macchina fotografica", all'interno del cortile saranno allestite altre mostre fotografiche.
Per un primo approccio con la serata potete vedere la galleria fotografica del viaggio.

Parlarsi alla finestra

mercoledì 21 luglio 2010

martedì 20 luglio 2010

domenica 18 luglio 2010

Racconto malgascio

"Il naufragio del Mahajanghe" è un bellissimo racconto pubblicato su Nave Corsara e scritto da Davide, su una delle sue tante avventure vissute in Madagascar durante il servizio di obiezione civile: una racconto da leggere tutto d'un fiato.

venerdì 9 luglio 2010

mercoledì 7 luglio 2010

La chiesa è una fortezza !

Post semifinale a Fidenza

Per stasera dopo la seconda semifinale dei mondiali di calcio è previsto un incontro tra amici che vogliono commentare la partita a Fidenza nei giardinetti di San Michele, protagonisti di un'ordinanza comunale che ha portato il Borgo anche sui più importanti telegiornali del BelPaese!
... io spero di esserci.
P.S.: a seguito della disponibilità ricevuta dall'Amministrazione Comunale a discutere nelle sedi opportune subito dopo l'estate, dei problemi relativi ai giardini S.Michele, e in generale quelli riguardanti gli altri parchi cittadini e quelli della sicurezza in generale, il previsto incontro di questa sera ai giardini di S. Michele è annullato.

martedì 6 luglio 2010

Considerazioni francesi

E' stato proprio un bel viaggio, la mia prima esperienza in auto da solo. Unico problema una parcheggiata non perfetta che mi ha staccato un pezzo di paraurti anteriore con conseguente intervento a base di nastro adesivo. Sicuramente tornerò per un tour del nord ... qui ho molto improvvisato nella ricerca di hotel e non avevo un itinerario preciso ma soltanto un elenco di paesini e luoghi da visitare trovati sull'ottimo France Voyage e tanti consigli sulle strade e su un possibile itinerario dai siti dei motociclisti, ottimi consigli sugli alloggi da Guido di Diario di Fidenza che ho ringraziato con il passaggio a Sisteron e premierò con una sana bottiglia di rosso provenzale in autunno. Ho tagliato la cartina della Francia e la parte sotto è stato il mio concetto di sud. Ho percorso 5404 chilometri, quasi sempre di strada secondarie, e ho fatto cinque stupende passeggiate lunghe in luoghi incantevoli ... l'itinerario di massima è rintracciabile sul mio sito di viaggi.
Ottime tutte le cene con ottimo vino d'accompagnamento, e a pranzo guidando ho spesso saltato dedicandomi alle baguette e a voltei ad eccellenti assiettes du fromage!! Un pò di bottiglie pescate in cantine delle varie zone visitate sono finite nella mia cantina. Il mio francese ha dato un'ottima prova anche se merita netti miglioramenti, ottimi gli incontri e notevole la disponibilità incontrata. Au revoir!!

Navi tossiche in Somalia

lunedì 5 luglio 2010

Dalla Provenza a Fidenza

Bella la Provenza, con il solo difetto di essere la zona più battuta dal turismo e la regione più calda visitata in questo tour. Passeggiata tra i mulini della Sorgue e poi immersione nel rosso ocra di Roussillon, assolutamente imperdibile la camminata nel sentiero d'occra e da fare a orari freschi per non abbrustolirsi. Mi merito un caffè e una birra che bevo in compagnia di una signora e del figlio entrambi appassionati di fotografia e di Tibet. Non me la cavo nemmeno malissimo con il mio francese! Gourdes e l'abbazia di Senanche pur bellissimi mi allontanano velocemente a causa della folta presenza turistica, cui non ero ancora abituato. Veloce visita al Palazzo dei Papi di Avignone, grazie anche ai tanti posti liberi del parcheggio sotterraneo poi passeggiata nella città di Van Gogh. Da qui si parte per la Camargue, tanti i cavalli bianchi lungo la strada che mi porta a Pont de Gau , con un eccezionale passeggiata di due ore in mezzo a fenicotteri rosa, aironi, cicogne e tanti altri volatili ... anche qui ottima la scelta di esserci all'apertura delle 9 per il clima più fresco e perchè siamo solo una decina di persone a visitarlo in silenzio. Ottima la prima parte ... la seconda più lunga, poco più di 4 km. sicuramente meno interessante ma comunque molto apprezzata. Sainte Marie de la Mer si presenta come un'ottima soluzione per il pranzo guadagnato camminando attorno alle paludi per più di due ore, così mi dedico a pesce spada alla griglia e calamari fritti ... mi toccherà poi fermarmi a dormire per una ventina di minuti!! Meno spettacolari del previsto le saline di Giraud, malgrado l'affascinante colo porpora di alcune paludi. Aix en Provence mi spaventa subito con suo traffico e finisco a domire all'Etap (ottima catena alberghiera, malgrado il difetto di essere spesso introvabile per strada!) di Saint Maximin. Rotta verso l'abbazia di Thoronet e il paesino artistico di Tourtour (... malgrado il nome!) quindi come da consigli ricevuti decido di deviare verso Vallenchole per tuffarmi negli sterminati campi di lavanda prima di godermi gli strapiombi delle conosciutissime Gorges du Verdon. Sosta a Digue le Mair dove assaggio una specie di trippa indimenticabile, due foto a Sisteron, cittadina gemella di Fidenza per poi infilarmi tra le Alpi, salire lo spettacolare col du Vars e poi vedersi purtroppo negato da una frana il Col du Isoard. Veloce passaggio al passo di MontGenevre e siamo di nuovo nella caotica Italia.
Un gran bel viaggio tra paesini, sentieri insoliti, paesaggi rocciosi imprevedibili, castelli, fenicotteri, formaggi, vino ... e tanta elegante disponibilità.

sabato 3 luglio 2010

SOS Ricostruzione

Il Comitato 3e32, a distanza di più di un anno dal drammatico terremoto che ha colpito L'Aquila e la sua provincia, continua a diffondere le notizie sulla situazione della città e della zona limitrofa, e io condivido pienamente le sue iniziative e la sua informazione.