sabato 14 dicembre 2019

Il mondo che vogliamo

Un libro che mi ha piacevolemente sorpreso. Carola Rackete racconta la sua esperienza nel salvataggio profughi che l'ha resa famosa in Italia e soprattutto espone le sue idee sulla situazione mondiale in connessione con la drammatica crisi climatica. Una ragazza che ha maturato importanti esperienze anche al polo nord e che ha toccato con i suoi occhi i danni del cambiamento climatico. Speriamo che questo post non attiri sul mio blog gli insulti dei barbari.

Dulcinea


venerdì 13 dicembre 2019

I cani di strada non ballano

Un buon libro, non eccezionale ma più che leggibile. Arturo Perez-Reverte, grande reporter di guerra spagnolo, ci regala un racconto con protagonisti i cani e voce narrante sempre un cane. Affronta le crudeltà dell'uomo verso questo animale, considerato il miglior amico, e ne adatta la leggenda di Spartaco. E comunque me lo sono letto in due ore abbondanti...

Guidare in Australia


giovedì 12 dicembre 2019

Se

Se saprai mantenere la testa quando tutti intorno a te
la perdono, e te ne fanno colpa.
Se saprai avere fiducia in te stesso quando tutti ne dubitano,
tenendo però considerazione anche del loro dubbio.
Se saprai aspettare senza stancarti di aspettare,
O essendo calunniato, non rispondere con calunnia,
O essendo odiato, non dare spazio all’odio,
Senza tuttavia sembrare troppo buono, né parlare troppo saggio;

Se saprai sognare, senza fare del sogno il tuo padrone;
Se saprai pensare, senza fare del pensiero il tuo scopo,
Se saprai confrontarti con Trionfo e Rovina
E trattare allo stesso modo questi due impostori.
Se riuscirai a sopportare di sentire le verità che hai detto
Distorte dai furfanti per abbindolare gli sciocchi,
O a guardare le cose per le quali hai dato la vita, distrutte,
E piegarti a ricostruirle con i tuoi logori arnesi.

Se saprai fare un solo mucchio di tutte le tue fortune
E rischiarlo in un unico lancio a testa e croce,
E perdere, e ricominciare di nuovo dal principio
senza mai far parola della tua perdita.
Se saprai serrare il tuo cuore, tendini e nervi
nel servire il tuo scopo quando sono da tempo sfiniti,
E a tenere duro quando in te non c’è più nulla
Se non la Volontà che dice loro: “Tenete duro!”

Se saprai parlare alle folle senza perdere la tua virtù,
O passeggiare con i Re, rimanendo te stesso,
Se né i nemici né gli amici più cari potranno ferirti,
Se per te ogni persona conterà, ma nessuno troppo.
Se saprai riempire ogni inesorabile minuto
Dando valore ad ognuno dei sessanta secondi,
Tua sarà la Terra e tutto ciò che è in essa,
E — quel che più conta — sarai un Uomo, figlio mio!

Joseph Rudyard Kipling

Cibo in Sichuan - parte 2








mercoledì 11 dicembre 2019

martedì 10 dicembre 2019

Nessuno torna indietro

Comincio con il ringraziare Marco Vichi che ha parlato di questa scrittrice e partigiana italo-cubana nel suo ultimo ottimo libro. Alba de Cespedes racconta le avventure di un gruppo di ragazze in collegio a Roma nel periodo prima della seconda guerra mondiale. Un discreto libro di filosofia ed uno spaccato dell'Italia. Bella la scrittura, molto pulita ma con qualche sprazzo poetico.

Finestre da scarico


lunedì 9 dicembre 2019

domenica 8 dicembre 2019

Anno 2019 - parte 49

Ci sono quelle giornate che tutto ti va storto poi ci sono quelle giornate come questo giovedi che si sistemano le cose: persa sciarpa a inizio settimana e casualmente ritrovata vicino al posto di lavoro, perso cerchio copri pneumatici lunedi e ritrovato vicino ad un cestino, sistemata contapassi perchè furbamente un mese fa avevo messo la pila al contrario!!! Robette ma alzano l'umore! :-)
Ormai nessuno può più negare il crimine cinese dei campi di concentramento, o rieducazione come dir si voglia, in cui sono internati migliaia e migliaia di uiguri in Xinjang.
L'attuale drammatica siccità sta mettendo a serio rischio l'esistenza delle cascate Vittoria.
Comincia il freddo e sulle strade mattutine c'è stata la prima comparsa del ghiaccio: occhio!
L'altra notte non riuscivo a dormire e alzatomi, ammetto di essermi mangiato due fette di pane con la Nutella: il che deve aver fatto incavolare Salvini che ne ha chiesto il boicottaggio!!!
Primi segnali di sardine a Fidenza.
Sempre Forza Chile!!
Mi è capitato per caso di leggere una frase che definire lapalissiana è poco: "La più grande arma di distrazione di massa è l'ignoranza!"
Al sabato fare almeno dieci chilometri a piedi sta diventando una buona abitudine.

Gattino


sabato 7 dicembre 2019

I casi del commissario Croce

Una stupenda scoperta! Ricardo Piglia ci ha lasciati due anni fa e ha scritto questo suo ultimo libro di racconti con un apparecchio che ne leggeva lo sguardo. Sapevo che il suo traduttore in italiano è Pino Cacucci (tra i miei autori preferitissimi) e finalmente ne ho letto la prima opera. Affascinante il commissario Croce (in fuga dai militari argentini) con i suoi metodi di indagine particolari e basati sul pensiero bilaterale. Non a caso la prefazione è di Massimo Carlotto. Un suo libro è già in casa e di un altro si prevede l'imminente acquisto.

Squalo


venerdì 6 dicembre 2019

La bomba

12 dicembre 1969 : strage di piazza Fontana a Milano. 
Enrico Deaglio ci racconta cinquant'anni di depistaggi sul primo grave attentato nel periodo della cosiddetta strategia della tensione. Oltre alle vittime della bomba non ci si può dimenticare Giuseppe Pinelli, anarchico ucciso durante un interrogatorio nella questura di Milano, e Valpreda per anni considerato un mostro pur essendo completamente innocente. E' un documento molto importante sulla storia italiana e ancora una volta ne viene fuori come non siano mai stati fatti i conti veramente con il fascismo.

Contatori


giovedì 5 dicembre 2019

Nozze

Non ha fatto in tempo ad uscire questo libro che mi è capitato tra le mani e l'ho letto in una giornata. Evidente che i bastardi di Pizzofalcone mi piacciono: in questa occasione l'assortito gruppo di poliziotti ha a che fare con l'omicidio di una ragazza alla vigilia delle nozze. De Giovanni ci regala anche tante considerazioni sulla scelta del matrimonio al giorno d'oggi, inserite in buon giallo. 

Il muro del dentista




mercoledì 4 dicembre 2019

martedì 3 dicembre 2019

lunedì 2 dicembre 2019

Il cazzaro verde

Andrea Scanzi è un buon giornalista ed è sempre molto divertente nel suo modo di scrivere. In questo piccolo libro, che ho letto in poche ore, smonta completamente la figura di Matteo Salvini pur contestualizzandola in un periodo storico in cui politici in gamba si fa fatica a vederne.

Il comignolo


domenica 1 dicembre 2019

La versione di Barney

Per una volta mi trovo a parlare di un libro che non mi è piaciuto per niente e che ho fatto decisamente fatica a finire di leggere. Ero molto incuriosito perchè è stato un caso letterario nel 2000 e ne ho sentito parlare molto bene da amici lettori con i gusti più diversi. E' l'autobiografia di un ebreo canadese dalla vita decisamente dissoluta e malato di alzheimer, nonchè accusato di un omicidio. Bene, mi sono toloto la curiosità ma in futuro cercherò di stare lontano da libri che hanno avuto successo ma che non mi convincono fino in fondo.

Anno 2019 - parte 48

E ti pareva che i fascisti che circondano Salvini non riuscissero ad oscurare su internet le pagine sulle Sardine ... a dimostrazione che i loro unici argomenti sono odio e violenza.
Tutte le volte che pubblico servizi fotografici non graditi alla Lega, vengo subissato di insulti da qualche fascistello ... così coraggioso che poi mi gira alla larga! Bei tempi!!!
Quello che sta succedendo in cile è veramente incredibile, da più di 40 giorni la popolazione resiste al terrore dei carabineros ma vuole cambiare!! Grazie a Prensa Opal Chile che in diretta racconta quello che sta succedendo.
L'ignoranza domina sempre sovrana!
La mia pressione ha dei clamorosi sbalzi in avanti, malgrado siano ormai nove mesi che prendo pastiglie e che cammino più che posso.
Parlare degli utlimi arresti per aver fondato un partito nazionalista pronto ad attentati contro l'ANPI viene da molti sminuito con il classico "sono solo ignoranti e idioti" ma il pericolo non va per niente sottovalutato.
Quella dell'uomo, appena uscito in libertà condizionata dopo essere stato condannato per aver accoltellato a morte una donna,  che disarma il terrorista che sta accoltellando i passanti sul ponte a Londra ... è veramente bellissima!!
Leggere libri e invitare la gente a leggerli è un buon atto rivoluzionario.

Effetto OGM


sabato 30 novembre 2019

L'anno dei misteri

All'inizio sembra un libro un po' incasinato per le tante storie criminose in cui si trova coinvolto il commissario Bordelli, poi piano piano la matassa si dipana e ne viene fuori un ottimo libro, non solo un bel giallo. Marco Vichi ci regala tante storie, e tanti bei pezzi di letteratura. Mi piace sempre di più l'idea della cena tra amici in cui tutti devono raccontare una storia ... piano piano vedrò di applicarla. Ottimi come sempre anche i suggerimenti letterari. Forse la condotta etica di Bordelli può sembrare estrema, ma alla fine la condivido pienamente.

L'artista fuggente


venerdì 29 novembre 2019

Com'è profondo il mare

Ci nascondiamo di notte
Per paura degli automobilisti
Degli inotipisti
Siamo i gatti neri
Siamo i pessimisti
Siamo i cattivi pensieri
E non abbiamo da mangiare
Com’è profondo il mare
Com’è profondo il mare 

Babbo, che eri un gran cacciatore
Di quaglie e di faggiani
Caccia via queste mosche
Che non mi fanno dormire
Che mi fanno arrabbiare
Com’è profondo il mare
Com’è profondo il mare 

E’ inutile
Non c’è più lavoro
Non c’è più decoro
Dio o chi per lui
Sta cercando di dividerci
Di farci del male
Di farci annegare
Com’è profondo il mare
Com’è profondo il mare 

Con la forza di un ricatto
L’uomo diventò qualcuno
Resuscitò anche i morti
Spalancò prigioni
Bloccò sei treni
Con relativi vagoni
Innalzò per un attimo il povero
Ad un ruolo difficile da mantenere
Poi lo lasciò cadere
A piangere e a urlare
Solo in mezzo al mare
Com’è profondo il mare 

Poi da solo l’urlo
Diventò un tamburo
E il povero come un lampo
Nel cielo sicuro
Cominciò una guerra
Per conquistare
Quello scherzo di terra
Che il suo grande cuore
Doveva coltivare
Com’è profondo il mare
Com’è profondo il mare 

Ma la terra
Gli fu portata via
Compresa quella rimasta addosso
Fu scaraventato
In un palazzo,in un fosso
Non ricordo bene
Poi una storia di catene
Bastonate
E chirurgia sperimentale
Com’è profondo il mare
Com’è profondo il mare 

Intanto un mistico
Forse un’aviatore
Inventò la commozione
E rimise d’accordo tutti
I belli con i brutti
Con qualche danno per i brutti
Che si videro consegnare
Un pezzo di specchio
Così da potersi guardare
Com’è profondo il mare
Com’è profondo il mare 

Frattanto i pesci
Dai quali discendiamo tutti
Assistettero curiosi
Al dramma collettivo
Di questo mondo
Che a loro indubbiamente
Doveva sembrar cattivo
E cominciarono a pensare
Nel loro grande mare
Com’è profondo il mare
Nel loro grande mare
Com’è profondo il mare 

E’ chiaro
Che il pensiero dà fastidio
Anche se chi pensa
E’ muto come un pesce
Anzi un pesce
E come pesce è difficile da bloccare
Perchè lo protegge il mare
Com’è profondo il mare 

Certo
Chi comanda
Non è disposto a fare distinzioni poetiche
Il pensiero come l’oceano
Non lo puoi bloccare
Non lo puoi recintare
Così stanno bruciando il mare
Così stanno uccidendo il mare
Così stanno umiliando il mare
Così stanno piegando il mare
Lucio Dalla

Tramonto oceanico


giovedì 28 novembre 2019