sabato 17 novembre 2018

venerdì 16 novembre 2018

lunedì 12 novembre 2018

In terre lontane

Da tempo volevo leggere questo libro su viaggi di Walter Bonatti, prima grande alpinista poi grande esploratore. Sempre spinto da una profonda etica e dal rispetto verso la natura e erso i suoi abitanti, che siano animali considerati pericolosi o che siano tribù lontane dalla società. Sono eplorazioni in varie parti del mondo, a cominciare dallo Yukon, per poi finira a Komodo, nei parchi più selvaggi dell'Africa e di Sumatra, e in tanti altri luoghi quasi sconosciuti. Un signor libro di viaggio. 

Consigli dietetici


domenica 11 novembre 2018

sabato 10 novembre 2018

giovedì 8 novembre 2018

Fantastic Voyage

E' una specie di biografia di David Bowie attraverso i testi delle sue canzoni. Un libro fondamentale per chi come me è cresciuto ascoltando a più non posso Ziggy Stardust. Un uomo che sicuramente ha cambiato la musica. Un grande artista partito da Londra attraverso il buddhismo tibetano, passando per l'America di Andy Warhol e per la Berlino della guerra fredda. C'è Christiane F. al concerto che ascolta Station to Station e ci racconta un'epoca. e devo ammettere che dopo Scary Monsters l'ho seguito veramente poco.

Graffiti marino


mercoledì 7 novembre 2018

martedì 6 novembre 2018

lunedì 5 novembre 2018

sabato 3 novembre 2018

giovedì 1 novembre 2018

Baraonda agli Champs Elysèes

Come si caccia nei guai il mitico Nestor Burma, non c'è nessuno. Leo Malet si inventa un buon giallo ambientato nel decadente cinema francese del dopo guerra mischiandolo ad una guerra per il controllo del traffico di droga. Personaggi esilaranti e tanti colpi in testa al protagonista.

Mesa verde


martedì 30 ottobre 2018

lunedì 29 ottobre 2018

I comunisti che vinsero alla lotteria

Una specie di moderna favola bella e divertente. Un paesino dimenticato e abitato da anziani idealisti si butta in politica all'inseguimento di un vecchio sogno. Vladimiro Polchi ci regala personaggi realistici e decisamente divertenti. Una piacevole utopia.

Un grande pennello


domenica 28 ottobre 2018

Anno 2018 - parte 43

Ormai l'italiano medio non considera nemmeno gli interessi della comunità, ma soltanto i vantaggi che lui trae dalla comunità stessa.
Il criminale omicidio del giornalista Kashoggi ha messo di fronte due potenze dei diritti umani : Turchia e Arabia Saudita.
La battuta più diffusa attualmente in Italia: che sfortuna, adesso che i politici del PD hanno tutte le soluzioni, non governano più!
Ci sarebbe da spiegare perchè Salvini è stato definito "sciacallo" durante la sua passeggiata a Roma in quartiere San Lorenzo: non sta combattendo spaccio e irregolari ma sta combattendo chi in quei quartieri degradati sta cercando di costruire progetti di integrazione e di cultura!
Mi devo preoccupare se anch'io giornalmente do un'occhiata al valore dello spread? 
Qualcuno vorrebbe spiegare a tanti personaggi del cosiddetto centrosinistra che ogni volta che parlano ipocritamente creano vantaggi alla straripante marea xenofoba?
Ennesima strage negli USA, a Pittsburgh, nel mirino una sinagoga ... mancano le parole per commentare, ma il clima è sempre più inquietante.
Non mi sembra di avere allergie, tranne quella a TripAdvisor.

Vecchia carrozza postale


sabato 27 ottobre 2018

Pandemono in rue des Rosiers

Ormai Nestor Burma è come una droga, ogni tanto devo leggere uno di questi gialli scritti da Leo Malet negli anni '50. Questo è ambientato nel mondo degli ebrei parigini dopo la fine della seconda guerra mondiale. Sempre divertente!