domenica 19 gennaio 2020

Anno 2020 - parte 3

Ormai penso che negare il drammatico riscaldamento globale sia andare assurdamente contro la realtà dei fatti.
Che dire del calciatore Hakan Sukur, stella del calcio turco, costretto ora per vivere a fare l'autista Uber a Washington.
Il dibattito politico in Italia, in attesa delle elezioni regionali emiliane, si è fatto troppo pesante!
Siamo nel 2020 e l'omofobia dilaga ... e non solo in Italia!
La situazione in Libia è sempre più complicata grazie anche agli altissimi interessi in balllo.
A volte le decisioni più importanti sono molto più facili di quanto si creda.
Non bisogna isolarsi ma attorniarsi soltanto di persone che ispirano positività.
Un video di un agricoltore australiano che festeggia nel fango l'arrivo della pioggia la dice lunga sull'attuale disastrosa situazione climatica.
E' calato il silenzio su quello che sta succedendo dopo l'invasione turca in Rojava e nel nord est della Siria.  

Il migliore amico dell'uomo


sabato 18 gennaio 2020

venerdì 17 gennaio 2020

giovedì 16 gennaio 2020

Gli invisibili

Valerio Varesi ci regala un'altra coinvolgente avventura del commissario Soneri, ambientata nella bassa parmigiana attorno al grande fiume Po con il contorno di pescatori dell'est e mafia. Invisibili sono persone emarginate e allo stesso tempo vittime della società attuale. Un buon giallo e una bella descrizione delle nebbiose terre padane nonchè un ottimo regalo natalizio con dedica.

Fammi un caffè


martedì 14 gennaio 2020

domenica 12 gennaio 2020

La banalità del male

Partendo dal resoconto del processo ad Adolf Eichman svoltosi a Gerusalemme, Hannah Arendt svolge un'appassionata e documentata rivisitazione storica degli anni del nazismo illustrando tutti i crimini contro gli ebrei avvenuti in Europa nel periodo del nazismo e della seconda guerra mondiale. Un libro molto importante.

Anno 2020 - parte 2

Parlare e gratis con amici che vivono in Australia o negli States è veramente bello e per questo devo ringraziare anche Whatsapp.
In Cile esistono anche sottospecie di persone che rivorrebbero Pinochet.
Non ho più dubbi sul fatto che camminando tra boschi e colline si incontrino persone più interessanti che passeggiando in città.
Sentire tanta gente schierarsi nell'eventualità di una guerra è veramente penoso, l'unica cosa per cui vale la pena di schierarsi è la pace.
Con una frequentata manifestazione a Bologna si è cercato di ricordare l'invasione e i crimini turchi in Rojava, purtroppo ancora attuali.
L'abbattimento dell'aereo ucraino da parte di missili iraniani è solo l'ultima scintilla che ha fatto esplodere le proteste a Teheran. 
Piacevole la mostra con disegni e quadri di Botero a Bologna.

Lavaggio triplo


sabato 11 gennaio 2020

venerdì 10 gennaio 2020

mercoledì 8 gennaio 2020

L'inverno del nostro scontento

Un libro che è una critica feroce verso il mito dell'ascesa sociale senza moralità. E' l'ultimo libro che scrisse John Steinbeck regalandoci il personaggio di Ethan un commesso fallito che piano piano cambia e decide di trasformarsi in uomo di successo tralasciando la moralità. Un libro che fa molto pensare sull'etica del successo e sulla dignità del fallimento.

Quando fai ordine in casa


Mi piace il leone


martedì 7 gennaio 2020

Nati per camminare

Un libro molto utile in questo momento della mia vita. Da un anno mi sono messo a camminare quasi quotidianamente, seguendo la regola dei 10000 passi, da adesso so che sarebbero 15000 e non sarà semplicissimo. Alessandra Bertante ci racconta il cammino come la cosa più semplice e spontanea, ma purtroppo cancellata dall'assurda frenesia di questi tempi. C'ero già arrivato da solo ma anche questo testo mi dovrà essere utile per instradare la mia vita.

Felicità


lunedì 6 gennaio 2020

Graffiti a Driebes

Il bordo vertiginoso delle cose

Ci sono volute le pulizie di fine anno per fare riemergere questo libro, e ne è valsa decisamente la pena. Scritto come al solito molto bene, Gianrico Carofiglio ci regala la storia di un romanziere fallito che per caso si ritrova a percorrere le strade della sua adolescenza, con le prime cotte ed amicizie pericolose, ma soprattutto con il tentativo di ritrovare il coraggio di mettersi ancora in gioco.

Con la testa tra le mani


domenica 5 gennaio 2020

Sorry we missed you

Un film di denuncia fortissimo quest'ultima opera di Ken Loach, che però non ci fornisce risposte. La disumanità delle attuali condizioni lavorative che isolano totalmente sia l'uomo che la donna togliendo spazio alla famiglia ma senza fornire relazioni sociali. Non è un caso che l'ormai antico sciopero dei minatori sia visto come un mito. Un film che trasmette angoscia ma che riflette i tempi moderni.

Anno 2020 - parte 1

Ma poi "sovranista" che cosa vuol dire veramente?
Dopo i ponti che cadono adesso passano alla ribalta le gallerie che perdono pezzi.
L'arresto di Nicoletta Dosio, attivista NoTav, è l'ennesimo momento sconcertante del periodo che stiamo vivendo.
L'ultimo giorno dell'anno mi è arrivata una busta da Roma: mi aspettavo una grana e invece era un rimborso IRPEF di 600 euro relativo al 2017!!
Da almeno un mese proseguono gli incendi in Australia con danni irreparabili per l'ecosistema.
Anche a Hong Kong le proteste non si fermano, il nuovo anno ha visto una marea di persone nelle strade. In Cile nemmeno a dirlo Plaza de la Dignidad è sempre affollatissima.
Circa un migliaio i morti sul lavoro in Italia nel 2019 ... senza parole!
I momenti difficili capitano a tutti nella vita e servono per rialzarsi più forti di prima ma ovviamente mentre li si vive ci si può chiedere se e come finiranno.
Erdogan manda le sue milizie a combattere in Turchia e Trump da l'ordine di uccidere un importante generale iraniano: c'è da stare tranquilli!!
Nel periodo natalizio capita di leggere qualche filastrocca di Gianni Rodari ed è sempre un piacere. 

Ingressi


sabato 4 gennaio 2020

La rivoluzione perduta dei poeti

Un libro dedicato al Nicaragua, alla sua storia di resistenza e ai suoi poeti. E' l'ultimo libro scritto da Andrea Semplici da anni innamorato di questo paese che vide neascere e morire l'idea di sandinismo. Parla dei suoi poeti ovvero del suo popolo, e ne cita tanti sia famosi che ignoti, tra questi spicca Ernesto Cardenal che venne cacciato dalla chiesa da papa Woytila.

Tomba etiope