mercoledì 11 marzo 2020

In diretta dalla zona rossa - parte 4

Finalmente anch'io oggi sto tutto il giorno in casa. Farò formazione online. Sento auto che passano, sempre troppe secondo me! Sono le 07.20 mi bevo un bel caffè e ... me ne torno a letto!! Si sta spargendo la voce (le fake-news non mancano mai!) che con la vitamina C si guarisce ... e così comincia anche la caccia alle arancie!! Oltre allo sciacallo per antonomasia (è inutile fare nomi!) ci sono anche quelli che rubano le mascherine dell'Ausl per rivenderle! Forse adesso ho capito perchè nei supermercati da un po' di tempo si trovavano più facilmente lattine di birra da 0,50 invece che da 0,33 !! I corsi aziendali funzionano ma non troppo bene. Qualcuno si dedica ad una passeggiata solitaria, qualcuno pota i limoni nel cortile, un altro prova a sistemare la tagliaerba ferma da decenni, chi trapana i muri come se non ci fosse un domani, chi inventa giochi per i bambini, mentre gli uccelli continuano a cantare e la luna è bella piena. Sono anche riuscito a comprare due libri, via Facebook con l'ottima libreria di Parma "Diari di Bordo" tramite il simpatico #amazonsaiz con cui i due librai indipendenti cercano di sopravvivere a questo imprevedibile periodo. Dopo mesi e mesi ho ricomnciato ad accendere la televisione, per adesso mi limito al telegiornale e ad un pezzo dell'eventuale maratona di Mentana. Da stasera l'OMS ha proclamato lo stato di pandemia. Si comincia a parlare di chiusura totale nel nord Italia e io sarei molto d'accordo ma per adesso ci sono solo più restrizioni in tutta Italia.

Statale 106

Antonio Talia ci parla della sua terra e in particolare dei paesi sulla strada stale 106 in cui si è sviluppata la 'ndrangheta partendo dai sequestri degli anni '70 fino al grande traffico di droghe e all'inserimento negli appalti. Ci parla dell'inserimento in ogni parte del mondo, dall'Australia al Canada passando dalla strage di Duisburg. Un libro importante per capire qualcosa su una delle organizzazioni criminali più potenti al mondo.

Scuola nel Gobi


In diretta dalla zona rossa - parte 3

Nella notte girano video di gente in fila a Roma nei supermercati (a mezzanotte, n.d.r.) armata di carrello e grinta!! Una buona azione è anche chiedere ad un anziana se ha bisogno ed eventualmente farle qualche favore senza contatti fisici ravvicinati. Aumentano i negozi che chiudono per almeno una settimana. La frase del giorno è "Stàm luntàn""! Mercoledì dovrei stare a casa a fare un corso, venerdì dovrei andare in donazione sangue. Sospese fino ad aprile le visite dentistiche se non urgenti. Una persona si avvicina a 20 cm. … le dico gentilmente di tenere le distanze e mi risponde che è una collega: non ce la possiamo fare!! Quello che non ci crede, quello che crede ai complotti, quello che lui farebbe, quello che ... ma andate a quel paese!! Vado a salutare mia mamma: io in piazza e lei alla finestra ben lontana, dai meglio che niente. Tra amici ci si telefona più in questi giorni che in annate intere! Meno auto in giro rispetto a ieri e tante persone a piedi sui sentieri di campagna. Stasera bevo nero d'avola nel rispetto della zona rossa! Secondo me vanno aumentate le chiusure! Bravo il ministro Speranza: ha dato una spiegazione matematica sulla diffusione del virus di un livello che non sentivo dagli anni del liceo! Oggi ho incontrato un amico importante che non vedevo da tempo e abbiamo chiacchierato e scherzato per un buon quarto d'ora ma restando sempre ad alcuni metri di distanza!! Torneremo a baciarci più avanti!!!