sabato 27 marzo 2021

Flora

Bello! Alessandro Robecchi ci propone un Carlo Monterossi e company subito in gran forma davanti ad uno strano rapimento con il quale ci racconta ancora un po' di televisione spazzatura ma soprattutto fa riemergere dal dimenticatoio un grande poeta spazzato via dal nazismo. Tanto umorismo per poi lasciarci con il magone di fronte alla figura di Robert Desnos.

2 commenti:

alberto bertow marabello ha detto...

Robecchi e il suo Monterossi, con mia moglie stiamo leggendobe il 3° libro e lo trovo carinissimo, divertente e intelligente allo stesso tempo. Imaginavo piacesse anche a te

marcaval ha detto...

L'ho letto e stavo aspettando quest'ultima uscita, Mi piace molto, adoro le sue battute a sorpresa ... qui ha trovato anche la genialata di proporci un personaggio dimenticato.