giovedì 20 gennaio 2022

Scompartimento n.6


Un bel film e finalmente c'era anche gente in sala, io nemmeno lo sapevo ma era stato premiato a Cannes. Un road movie tra Mosca e Murmansk iniziato sorprendentemente con musica dei Roxy Music!

Il francese


Finalmente è arrivato il nuovo libro di Massimo Carlotto e me lo sono letteralmente mangiato. Il solito ottimo noir, ambientato questa volta nel mondo della prostituzione.

I soliti due passi - 36











 

mercoledì 19 gennaio 2022

Melville, un romanzo

Inutile sottolineare che adoro i libri di Jean Giono e che mi ero entusiasmato con l'immenso Moby Dick di Herman Melville, leggendo poi altri suoi libri. Questo è il suo  romanzo biografico, un vero inno alla libertà, decisamente azzeccato per me in questo periodo in cui mi trovo di fronte a scelte importanti e decisive.

Radio città perduta


Ultimamente ho azzeccato una bella serie di libri, uno più bello dell'altro. Questo di Daniel Alacron parla di una non ben definita nazione (potrebbe essere la Colombia, l'Argentina o qualche altro paese latinoamericana che ha subito dittature a dir poco criminali) e gli intrecci tra i suoi protagonisiti. Ottimo il ritmo e l'idea della radio dove si citano le persone scomparse, i desaparecidos, un'infamia sudamericana.

Il canto del cervo


 

martedì 18 gennaio 2022

Uno zaino, un orso e otto casse di vodka


Lo si potrebbe definire come un bel libro di viaggio, ma sarebbe decisamente riduttivo. Lev Golinkin riporta i suoi ricordi di ebreo sottomesso sotto il discutibile regime totalitario russo e racconta la migrazione dalla sua natia cittadina ucraina, Charkov, agli Stati Uniti rifiutando Israele, nel 1989 grazie alle aperture di Gorbaciov. Libro molto ma molto interessante su un argomento a dir poco sconosciuto. 

Insegne britanniche - 2









 

lunedì 17 gennaio 2022

Un calcio in bocca fa miracoli

Divertentissimo. Il libro di Marco Presta si rivela fin da subito uno spasso, scorrevolissimo e dotato di grande ironia, spesso simile a cinismo e a sarcasmo, ma mai offensiva. E' la storia di un'anziano e dal suo amico d'infanzia dal carattere opposto e alle prese con ricordi e rimorsi. Gli altri  suoi libri sono già sotto mira.

I soliti due passi - 35










 

domenica 16 gennaio 2022

Il sale della terra

Mi è stato consigliato da un'ottima amica e questo libro si è rivelato un eccellente romanzo, che parla dei cartelli di narcotrafficanti messicani ma soprattutto della migrazione dal Centroamerica agli Estados Unitos. Jeanine Cummins ha scritto un romanzo avvincente ed eozionante che non concede tregua al lettore con un gran ritmo.

Anno 2022 - parte 3

Ormai la cosa più importante, per chi sceglie di vaccinarsi, è di comunicarlo sui social come se fosse una gara vinta! Dopo la sanguinolenta repressione in Kazakistan, ora la tensione si è spostata ai confini ucraini e si vocifera sempre di più su una probabile invasione russa!! In Turkmenistan verranno spente le fiamme della porta dell'inferno, famosa cavità piena di gas che sognavo un giorno di visitare. Oltre alla Russia, sotto sotto anche la Cina sovvenziona la repressione in Kazakistan. Ormai d'abitudine vado sempre un po' sul balcone in serata ad ammirare le stelle, diciamocelo ma passano veramente pochissimi aerei. A dimostrazione che va tutto bene, l'OMS dichiara che ci vorrebbero vaccini più efficaci!! Pare che governo e sindacati stiano veramente lavorando per una riforma pensionistica, faccio fatica a crederci ma sperarci non mi costa niente. Gli episodi di aggressioni sessuali avvenuti per capodanno a Milano ricordano moltissimo quanto successo in Germania anni fa. Una guerra ben nascosta (come tante d'altronde!) sta devastando il nord del Mozambico. In Uganda le scuole hanno riaperto dopo una chiusura di 83 settimane, causa pandemia! E per iniziare bene l'anno, ecco a voi la peste suina! Le leggi sulla "sicurezza nazionale" a Hong Kong sono state decisamente inasprite, in barba alle proteste degli ultimi anni. Pare che in India da inizio pandemia i morti siano sei volte quelli dichiarati ufficialmente. Che bello quando fai 15 km, a piedi e al ritorno i vicini di casa ti fanno trovare pronte le pakora!! Si chiude la settimana con l'ottimo concerto dell'intramontabile PFM.


"Guarda la luna e guarda il dito
E guarda il saggio e lo scemo.
Guarda il confine con l'infinito
Guarda la ruota e il freno
E guarda il mare che sbatte sul cielo
Guarda le stelle e chi più ne ha
Guarda la pioggia col cielo sereno
Tutto ai tuoi piedi sta
Non è proibito niente
Ma tutto non si può
Puoi cavalcare l'onda del mare
Ma tutto il mare no
E tutto sta ai tuoi piedi
Tutta la vita vicino e lontano
Tutto il tempo a portata di mano
Non è proibito niente
Ma tutto non si può
Puoi cavalcare l'onda del mare
Ma tutto il mare no"

(Francesco De Gregori)

Fotografando il campanile