lunedì 31 ottobre 2022

Nero come la notte


Cazzarola che noir! Per niente politically correct anzi tutt'altro. Non è facile come inizio ma poi riesce ad accalappiare il lettore anche se necessita di essere letto in parecchio tempo. Tullio Avoledo presenta come protagonista di questa storia, che spesso divaga nel mondo della fantasia, il personaggio di Sergio Stokar che malgrado si presenti addirittura come un nazista riesce a conquistare il lettore. Non è da escludere che prima o poi io decida di affrontare un altro noir di Avoledo, ma sicuramente lo farò quando mi riterrò psicologicamente pronto.

Europe for Peace


 

Prima o poi ci si torna

domenica 30 ottobre 2022

Una gita sul Po

Sono online un po' di immagini di una mia gita sul fiume Po, tra Brescello, Boretto e Torricella, nelle terre di Giovanni Guareschi. Consiglio vivamente di guardare il reportage ascoltando l'omonima canzone di BandaBardò. 

Anno 2022 - parte 44

E' un ottobre "stranamente" caldo e di conseguenza si risparmia. Qualche tweet di dissenso e via che una ragazza araba, Salma al-Shehab, si trova a dover scontare 34 anni di carcere. Sale la richiesta di boicottare i mondiali di calcio qatarioti, e per noi italiani non sarebbe nemmeno difficile. Gli eventi di questi giorni mi suggeriscono di riprendere in mano "Opinioni di un clown" di Henrich Bohl. La costruzione del muro in Finlandia è l'ennesimo segnale della regressione umana. David Byrne, oltre a farla, diffonde grande musica! Nell' est Europa dilaga l'omofobia. Ogni tanto nel mondo decine o centinaia di persone muoiono in miniera anche nel 2022, anno in cui torna il colera ad Haiti. Prima li hanno sterminati, adesso che li hanno segregati in Bangladesh va sempre di moda perseguitare i Rohingya. In attesa dei cachi sott'olio vanno di moda le gelatine di mela cotogna! I neopentecostali e gli evangelici continuano a diffondersi in Brasile ... sulla scia del narcotraffico. Sono arrivato a far fuori due cimici in un colpo solo: è una invasione. Passare le notti di fine ottobre (sarò anche ripetitivo ma chissenefrega!) sul balcone con una bottiglia di vino ed un buon libro è impagabile. Quattromila soldati americani sono stati dislocati sui confini romeni, gli abitanti protestano ma nessuno ne parla. "Razione K" è una collana libresca della Keller: approfittatene! Kurdi e donne stanno alimentando la rivoluzione che nessuno si aspettava. In Myanmar bombardano anche i concerti. E' importantissimo che l'opposizione chieda chiarimenti sull'articolo davanti alla parola "presidente", è "il" o è "la" invece che pensare a quelli che non arrivano a fine mese, ai diritti sul lavoro, alla crisi climatica, all'istruzione, alla sanità, ecc.ecc.!!!  Sono più di 300 le donne indigene scomparse in Australia negli ultimi vent'anni. Io e le cimici non possiamo proprio andare d'accordo. Bella anche se piccolina la mostra di street e pop art a Fiorenzuola. E la settimana si chiude con la terribile strage per calca a Seul in occasione di Halloween.

 “La verità non va confusa con l'opinione della maggioranza.” (Jean Cocteau)

"Filastrocca impertinente,
chi sta zitto non dice niente;
chi sta fermo non cammina;
chi va lontano non s’avvicina;
chi si siede non sta ritto;
chi va storto non va dritto;
e chi non parte, in verità,
in nessun posto arriverà."
(Gianni Rodari)

Siccità


 

martedì 25 ottobre 2022

Sogno bianco


Romanzo di un ghiacciaio
Beh diciamocelo: Gabriele Romagnoli scrive veramente bene, molto bene. Questo romanzo è un misto tra una saga famigliare e un limbro di denuncia sull'ambiente, che non si dimentica di raccontare il grande dramma della prima guerra mondiale combattuta sulle montagne. Ci ricorda anche quel gran film poco conosciuto che è stato "La donna elettrica". Il vero protagonista di questo bel romanzo è proprio lui: il ghiacciaio che sta scomparendo!

Cugini ?


 

Riflettendo a Roncarolo


 

domenica 23 ottobre 2022

Anno 2022 - parte 43

Cosa è successo nel criminoso carcere di Evin in Iran non si saprà mai. Ebola ogni tanto alza la testa ma a noi occidentali checcenefrega!!! Lo ammetto: ogni tanto mi devo rileggere "Il gabbiano Jonathan Livingstone". Sta finendo la mia scorta di mascherine. Sulle pensioni, solo sulle pensioni: Giorgia facci sognare! ... in cambio ti prometto di fare il protagonista ad almeno una puntata di "Chi l'ha visto!". Sto facendo un corso di inglese, finalmente ho imparato che "Work you way up" significa "Lavora fino in fondo": ho terminato il corso!!! Abbiamo smontato la mostra su Chernobyl, io avevo bisogno semplicemente di crearmi un impegno ma il ritorno morale è stato sorprendente: grande successo di pubblico e la conoscenza con una eccezionale poetessa ... per non parlare dell'alcool! Un giro al Festival di Fotografia Etica a Lodi è sempre più che consigliato. Adoro le vignette di Mauro Biani, a volte sospetto che mi legga nel pensiero. Ma la CGIL se lo ricorda che ogni tanto dovrebbe difendere gli interessi e i diritti dei lavoratori!? A Zahedan, in Iran, il 30 settembre sono state uccise almeno 70 persone: piano piano la verità viene fuori. Ad Ahvaz si vocifera di un massacro peggiore! Dalle finestre e dai tetti dei palazzi iraniani s'ode "Morte al dittatore!". In Etiopia la situazione è fuori controllo: massacri su massacri! Nessuno che ne parli ma in Basilicata stanno considerevolmente aumentando i danni alle persone (soprattutto bambini) a causa delle estrazioni petrolifere. Pare che per il Pd adesso il primo problema serio da affrontare sia come abbia fatto Berlusconi a ricevere in regalo 20 bottiglie di vodka da Putin: eh sì le priorità!!!! Ho scoperto che sui social se critichi il Pd vieni insultato e minacciato: non è che i fascisti non sono soltanto tra chi governa!?  A Fidenza c'era un ragazzo cui piaceva sempre scherzare, era amico praticamente di tutti, era molto sensibile: si è suicidato!! Viene una gran voglia di piangere oppure di spaccare tutto!

"Sigarette Paradise, le fumo io le fuma Lui!" (Woody Allen)

I poeti lavorano di notte
quando il tempo non urge su di loro,
quando tace il rumore della folla
e termina il linciaggio delle ore.
I poeti lavorano nel buio
come falchi notturni o usignoli
dal dolcissimo canto
e temono di offendere Iddio.
Ma i poeti, nel loro silenzio
fanno ben più rumore
di una dorata cupola di stelle.
(Alda Merini)

La finestra del cuore