mercoledì 29 novembre 2017

Tempo da elfi

L'ultimo libro della coppia Guccini Macchiavelli non entusiasma ma è comunque una piacevole lettura. Preferivo i libri precedentemente letti ma qui sono rimasto affascinato dalla vita degli elfi. Sempre un giallo ambientato sugli Appennini tosco emiliani, leggerò sicuramente altri libri di questo duo.

Fotografi a New York


lunedì 27 novembre 2017

Vita da nomadi







Pit, il bambino senza qualità

Una bella fiaba per bambini scritta da un signor scrittore come Gianni Biondillo, una bella morale e pochissime pagine ma sicuramente un libretto più piacevole di qualunque trasmissione televisiva!

domenica 26 novembre 2017

Anno 2017 - parte 48

Sembra che nell'epoca dei social sia obbligatorio esprimere la propria opinione su qualunque cosa ... ma va là!!
Silenziosamente stanno tornando in Tunisia migliaia di foreign fighters estremisti dello Stato islamico.
In Italia si promettono grossi premi a chi ritrova la Sinistra politica.
Il primo sciopero della storia di Amazon avviene vicino a Piacenza.
Del terremoto di domenica mi ha spaventato il boato che ha accompagnato il tremolio!
Grosso attentato con oltre 200 morti in Sinai a pochi chilometri dalla costa del mar Mediterraneo, situazione pesante da non sottovalutare. Così come non vanno assolutamente sottovalutate le manovre saudite sul Libano. 
Quinto anno di improvvisazione teatrale e continuo a divertirmi molto.

La pagoda nascosta


sabato 25 novembre 2017

L'opera struggente di un formidabile genio

Dave Eggers è sicuramente un pazzo ma scrive molto bene con un'energia incredibile. Tutto il libro gira attorno alla morte della madre , il protagonista (forse lo stesso autore) si perde tra la sua vita e le tante persone che incontra ... a volte ci si chiede se si è persa qualche pagina ma alla fine si va sempre avanti non negandosi anche parecchie risate. 

Musei di Berlino - parte 1








venerdì 24 novembre 2017

giovedì 23 novembre 2017

mercoledì 22 novembre 2017

Anni '90

Mi chiedono di parlare degli anni '90, mica facile ricordarsi. Musicalmente mi stavo spostando dal rock , di cui amavo soprattutto Pink Floyd, Rolling Stones, Talking Heads e Doors, alla musica cosiddetta mesclada, con influssi molto etnici. Forse perché stavo cominciando a gironzolare per il mondo molto seriamente: ero stato per la prima volta fuori dall'Occidente in Yemen per poi cominciare a rimanere affascinato dal continente indiano e ad innamorarmi della regione indocinese. Erano anche gli anni in cui mi scontravo per la prima volta con la corruzione e con l'anti meritocratico sistema lavorativo italiano. In famiglia gestivamo ancora i cinema di Fidenza e cominciavano ad impazzare sempre di più i film americani pieni di effetti speciali mentre io scivolavo verso il cinema d'essai innamorandomi di film come Baghdad Cafe ma anche di film italiani come Mediterraneo e Marrakech Express. Vivevo in una casa fatiscente su una collina fuori dal mondo con due pastori tedeschi ed un gatto. Era appena finita la guerra fredda ed in Italia arrivavano le prime ondate di migranti dall'est europeo, come ben raccontato in "Lamerica" di Gianni D'Amelio. Iniziavo ad armeggiare con le macchine fotografiche e mi leggevo Pino Cacucci, Erri De Luca e Antonio Tabucchi.   Si pensava che fosse finita la prima Repubblica e che la seconda fosse meglio ... si pensava!! Il Milan attraversava un periodo d'oro! In Yugoslavia sotto il silenzio assordante del resto del mondo venivano compiuti crimini contro l'umanità. Fondamentalmente io pensavo soltanto a una cosa "Io speriamo che me la cavo"! :-)
Un grazie per la richiesta all'Alligatore.

Una finta tavolozza


martedì 21 novembre 2017

Cacciatori di nazisti

Praticamente un libro di storia. Si parla prima dei soldati britannici della SAS inviati a combattere segretamente in zone di guerra occupate dai nazisti e delle stragi di civili francesi fatte sui Vosgi e in particolare del campo di concentramento di Natzweiler, quindi della caccia ai criminali nazisti portata avanti in segreto da un gruppo di agenti SAS e decisamente ostacolata dalle grandi potenze che spesso utilizzarono criminali nazisti nei servizi segreti in funzione anti-russa durante la guerra fredda.

Toro da asporto


domenica 19 novembre 2017

Finchè c'è prosecco c'è speranza

Non è certo un capolavoro ma sicuramente un film piacevole con un sempre ottimo Battiston ed un indimenticabile personaggio matto che vive nel cimitero del paesino. Stupendi i paesaggi delle colline con i vigneti, il film è ambientato tra Treviso e Venezia. Un giallo semplice tratto da un libro di Fulvio Ervas.

Fine rassegna di viaggio

Si è conclusa ieri sera la rassegna di viaggio fidentina con due ragazze parmigiane che ci hanno raccontato il Messico. Sala piena e graditissima degustazione di birra. La rassegna tutta ha avuto un gran successo di pubblico e si ripresenterà l'anno venturo con nuovi personaggi e nuovi racconti, sempre nell'ottica della cultura di viaggio. A riprova del successo mi hanno contattato diversi fotografi e viaggiatori pronti a raccontare il loro punto di vista.


Anno 2017 - parte 47

Niente mondiale per la nazionale italiana di calcio: ahi ahi ahi!!
Terremoto devastante al confine Iran Iraq , magari parlarne un po'.
Si prospetta per l'anno nuovo un'altra esibizione da docente in un corso di fotografia .. comincio ad aver paura già adesso.
Parlare di maltrattamenti dei migranti in Libia è una definizione eufemistica.
Non è un bel periodo: sembra che alcuni personaggi maligni si stiano accanendo contro di me .. a fatica ma mi sto difendendo!
A me fa molta più paura l'alleanza saudita-israeliana in funzione anti Iran che non la farsa coreana!
Vedere una libreria indipendente che ad ogni evento è pienissima di gente entusiasta è come respirare una grossa boccata d'ossigeno!
Resistere resistere resistere!

Lanterne


venerdì 17 novembre 2017

Cantalamappa

Il mio primo approccio con i Wu Ming è stato più che positivo. Questo libro è presentato come racconti per bambini o ragazzi, ma sono racconti eccezionali che incantano anche un adulto e se si vuole proprio trovare un difetto al libro è che sono soltanto 80 pagine, ma per fortuna che c'è anche un seguito che dovrò assolutamente recuperare!

Ricordi dalla route 66 - parte 12